LOCANDINA - Scopri il cast e il team creativo

 Scopri il cast

 

TEAM CREATIVO

 

 

SaverioMarconiSAVERIO MARCONI Testo - Regia

Si forma alla Scuola di Recitazione di Dory Cei a Firenze e poi al Teatro Studio del Metastasio di Prato e ottiene la sua prima scrittura dai padri della commedia musicale, Garinei e Giovannini. Alla regia approda dopo diverse esperienze come attore di cinema, teatro, radio e tv. In teatro lavora con importanti registi come Franco Enriquez e Aldo Trionfo; nel cinema con Paolo e Vittorio Taviani è protagonista di “Padre padrone” (Palmares al Festival di Cannes e Nastro d’Argento come migliore interprete) e “Il Prato”; negli anni ’70/’80 registi come Gillo Pontecorvo, Luigi Comencini, Pasquale Squitieri lo dirigono come protagonista in numerosi film. Si sperimenta come regista teatrale con un piccolo gruppo marchigiano non professionista, attività che lo porterà a far nascere a Tolentino la Scuola di Recitazione di cui è ancora oggi Direttore Artistico e, poi, la Compagnia della Rancia. Firma la regia di quasi tutti i musical della Rancia e, oltre all’importazione di grandi successi internazionali, crea nuovi musical originali come “Dance!” e “Pinocchio”, che dopo un tour internazionale in Corea del Sud nel 2009, nell’ottobre 2010 approda anche a New York. All’estero ha diretto due musical a Parigi per il celebre Teatro Folies Bergère e, a Broadway, la fringe-presentation del musical originale “Mac Gregor”. Tra le diverse esperienze, cura la regia delle opere liriche “Don Pasquale”, “L’elisir d’amore” e “Le Malentendu” nell’ambito delle stagioni dello Sferisterio di Macerata, “Le donne curiose” di Ermanno Wolf-Ferrari per la stagione invernale della Fondazione Arena di Verona; la regia del concerto di Gianni Morandi “Come fa bene l’amore” e la regia dello spot pubblicitario per l’acqua minerale Brio Blu Rocchetta. Nel 2001 ha fatto parte della Giuria di Qualità del Festival di Sanremo e della Giuria dell’Oscar per la TV. Nel 2006 ha vinto il premio ETI Olimpici del teatro per “The Producers, e nel 2007 “Sweet Charity”, da lui diretto, ha vinto il Premio I teatranti dell’anno – Vittorio Gassman. Nel 2005 inaugura la Scuola del Musical, un corso professionale in cui trasferisce la propria esperienza nel campo del musical alle nuove generazioni per creare performer dalla qualità e professionalità sempre maggiori. Nel febbraio 2009 riceve il premio musical L’Italia che Danza nell’ambito della manifestazione nazionale Danza In Fiera, patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Prosegue l’esperienza nella regia lirica: nel 2010 firma la regia del “Nabucco” di Verdi, che inaugura la stagione del Teatro Massimo di Palermo e del Teatro Carlo Felice di Genova, e, nel 2011, “Le convenienze e inconvenienze teatrali” di Donizetti, coproduzione che vede insieme il Teatro del Giglio di Lucca, il Teatro di Pisa, il Teatro Goldoni di Livorno e il Teatr Wielki-Opera di Poznan. Nella stagione 2011/12 torna alla prosa, firmando la regia dello spettacolo tratto dal film vincitore di 4 premi Oscar “Rain Man”, con Luca Lazzareschi e Luca Bastianello e, come attore, vestendo i panni del protagonista in “Variazioni Enigmatiche” di Éric - Emmanuel Schmitt.

 

I PoohI POOH Produzione musicale - musiche
(Dodi Battaglia, Red Canzian, Roby Facchinetti) - liriche (Stefano D'orazio)

1966: Prima formazione: (gennaio 66) Negrini, Bertoli, Goretti, Gillot, Faggioli, poi a marzo Facchinetti sostituisce Gillot e Fogli entra al posto di Faggioli. Primo 45 giri “Vieni fuori”. Al "Festival delle Rose" presentano “Brennero 66”.
1967: Mauro Bertoli lascia il gruppo.
1968: Dodi Battaglia sostituisce Mario Goretti. Esplodono con “Piccola Katy” seguito da “Buonanotte Penny”.
1969: Con “Mary Ann” partecipano al “Cantagiro”.
1970: Nuovo LP “Memorie”.
1971: Firmano il primo contratto discografico con la CGD. Stefano D'Orazio sostituisce Valerio Negrini, ancora oggi autore di moltissimi dei loro testi. Primo posto nella hit-parade con “Tanta voglia di lei” e grande successo per “Pensiero”. Esce il primo Lp su etichetta CGD, “Opera prima”.
1972: Primo Disco d'Oro per “Tanta voglia di lei”. Nuovo Lp “Alessandra” ricco delle nuove sonorità scoperte in Inghilterra: nuovo Disco d'Oro. Contiene "Noi due nel mondo e nell'anima" e "Nascerò con te".

1973: Red Canzian sostituisce Riccardo Fogli. Esce “Parsifal”.
1974: Nuovo Lp “Un po’ del nostro tempo migliore”.
1975: Lp “forse ancora poesia” seguito dal tour nell’Est europeo: Bulgaria, Cecoslovacchia, Romania. Da questo momento si autoproducono.
1976: Lp “Poohlover” e singolo "Linda", subito al primo posto nella Hit-Parade.
1977: Nuovo Lp “Rotolando respirando”. Nuovo singolo "Dammi solo un minuto".
1978: “Importano” la tecnologia del laser. Esce l'antologia 1975/1978 mentre "Boomerang" é il 10° Lp.
1979: Nuovo Lp “Viva” batte tutti i record di vendita. Esce in lingua inglese l'album “Hurricane” e pubblicato in tutto il mondo.
1980: Disco d'oro per “Viva” e “Boomerang”, nuovo singolo "Canterò per te" e nuovo Lp “Stop”.
1981: Nasce l’Lp “Buona Fortuna”. Il tour estivo supera ogni record. Esce l'antologia 1978/1981.
1982: Quindici anni di attività. Esce il doppio live “Palasport”.
1983: Ai Caraibi nasce “Tropico del Nord” subito al primo posto nella Hit-Parade. A Natale esce anche su cd, il primo realizzato da artisti italiani: altro Disco d'Oro.
1984: Nei favolosi studi hawaiiani di George Benson incidono il 20° Lp “Alhoa”.
1985: Esce l’Lp “Asia non Asia”. La CGD pubblica la 4° raccolta “Pooh 1981-1984”.
1986: E' il 20° compleanno! Lp  "Giorni infiniti" e relativo tour. Immortalati al Museo delle Cere di Roma e nominati Cavalieri della Repubblica.
1987: Triplo live in vinile grigio in un cofanetto. Enorme successo e triplo Disco d'Oro per “Goodbye”, titolo del nuovo e atteso Lp live. Esce “Il colore dei pensieri” premiato con il disco di platino. Inizia lo splendido rapporto con il WWF.
1988: Nuovo Lp “Oasi”.
1989: Anno dedicato completamente al WWF. Viene pubblicato il brano "Concerto per un’oasi" il cui ricavato delle vendite viene devoluto al WWF.
1990: Vincono il 40° "Festival di Sanremo" con il brano “Uomini soli” e l'omonimo album esce contemporaneamente in Italia ed in Europa. Lunga tournée che si conclude con un trionfale concerto in piazza del Duomo a Milano davanti ad oltre 100.000 persone. Esce “25 la nostra storia” contenente 25 brani, uno per ogni anno.
1991: E' il 25° compleanno! Tour teatrale con “25 la nostra storia”: il successo é tale che ripetono la tournée in inverno registrando nuovamente il tutto esaurito per un totale di 450.000 presenze. L'album supera le 800.000 copie vendute.
1992: "Il cielo e’ blu sopra le nuvole" é subito quadruplo disco di Platino. Tournée nei maggiori palasport italiani.
1993: Naxos; "Premio Internazionale Regia Televisiva" premio speciale perché fra gli ospiti musicali sono quelli che in TV fanno più audience. Esce la nuova raccolta “Pooh book”.
1994: Tournée acustica nelle piazze storiche d’Italia. Lp “Musicadentro”.
1995: Reincidono i brani dei loro inizi per completare la raccolta antologica dal '66 al '95, ovvero il “Pooh book” che esce a Natale. Tour teatrale. Raccolta “Buonanotte ai sognatori”.
1996: Esce “Amici per sempre” il nuovo album con traccia multimediale, definita la più tecnologica mai realizzata in Italia; 30° compleanno. triplo disco di platino.
1997: Tour invernale, 20 spettacoli segnano il ritorno dei Pooh nei Palasport. Tour estivo di 35 date. Album “The best of Pooh” raccolta antologica: 28 brani storici oltre a due inediti. Cinque “Dischi di Platino” con oltre 500.000 copie vendute.
1998: Breve tournée invernale, 12 date nei palasport, durante il quale hanno festeggiato il loro 2000mo concerto.
1999: Il 15 aprile esce il nuovo album “Un posto felice”. L’album resta in classifica per 11 mesi superando le 400.000 copie e le due tournée, invernale ed estiva, registrano ovunque il tutto esaurito.
2000: Esce il 29 settembre l’album “Cento di queste vite”: 11 brani inediti e intensi che dimostrano il momento di grande creatività del gruppo. Nel mese di dicembre si recano negli Stati Uniti per promuovere Telethon e la raccolta fondi per le malattie genetiche.
2001: i Pooh pubblicano il 9 novembre due raccolte, messe in vendita, con una particolare formula per andare incontro alle diverse esigenze del pubblico. “Best of the best” è, infatti, il nome di due speciali e differenti prodotti discografici che raccolgono il meglio dell’intera produzione dei Pooh.
2002: A maggio e giugno i Pooh sono in studio per la definizione dei temi portanti del “Pinocchio” e contemporaneamente allestiscono il nuovo tour estivo. L’8 novembre esce il nuovo album “Pinocchio”, 11 dei 24 brani che daranno vita al grande musical, arrangiati ed interpretati alla Pooh. Solo in prenotazione il disco è disco di Platino.
2003: Il 14 marzo debutta il tanto atteso musical “Pinocchio”, con la regia di Saverio Marconi e le musiche dei Pooh, che firmano anche come produttori assieme alla Compagnia della Rancia.
2004:Il 21 maggio esce il nuovo album dei Pooh intitolato “Ascolta”. L’attività Live riprende con un tour estivo prima e poi da ottobre con un tour teatrale di grande successo.
2005: Esce il nuovo album-collection “La Grande Festa”, che contiene 2 canzoni inedite (“La grande festa” e “Destini”) e 31 brani storici e contemporaneamente esce "POOH40 La Grande Storia 1966-2006", la biografia scritta dal giornalista Sandro che racconta l'intera epopea del gruppo con parole e immagini.
2006: I 40 anni di attività musicale dei Pooh sono celebrati in grande stile con feste, iniziative varie e naturalmente tanti concerti. La Figc chiede ai Pooh di comporre l’inno ufficiale della Nazionale Italiana di Calcio. Il 22 Settembre a Padova i Pooh regalano ai propri fan un concerto completamente gratuito: lo spettacolo costituirà il cd più dvd live “Noi con Voi”.
2007: I POOH sono ancora sul palco con “Recital d’Estate”una mini tournèe in spazi di grande interesse storico ed artistico.
2008: Esce “Beat Regeneration”, album di 12 grandi successi dell’epoca Beat di gruppi storici della musica di quel periodo, riletti e reinterpretati dai POOH. L’album conquista il doppio disco di Platino. Il 29 Marzo parte il “Beat Regeneration Tour” nei palasport italiani.
2009: Esce l’8 maggio l’ultimo doppio album di Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio e Red Canzian: “Ancora una notte insieme”.
2010:
Il 3 marzo nella speciale conferenza stampa di presentazione del dvd, Roby, Dodi e Red comunicano l’intenzione di continuare a portare avanti la storia della band annunciando che nessun elemento sarà inserito stabilmente e che i Pooh da oggi saranno loro tre. Tante le novità invece, a partire dalla formazione del nuovo tour che li vede sul palco con altri 3 musicisti di rilievo tra i quali il batterista Steve Ferrone. Il 5 marzo esce “Ancora una notte insieme - L’ultimo concerto”, un doppio dvd con le immagini del concerto del 30 settembre al Mediolanum Forum di Assago e tanti contenuti speciali. Il Dvd “Ancora una notte insieme - L’ultimo concerto”, nel frattempo vende oltre 10mila copie numerate ed è premiato in occasione dei Wind Music Awards a giugno, all'Arena di Verona alla presenza dei tre Pooh. Da dicembre 2009 a tutto luglio 2010 segue un lungo periodo di composizione, pre-produzione e registrazione del nuovo album di inediti dei POOH, “Dove comincia il sole” uscito il 12 ottobre e anticipato da una luxury edition l’8 ottobre. Questo lungo periodo di lavorazione dell'album è stato interrotto solo per tre concerti in Canada e Stati Uniti, dove Roby, Dodi e Red, quasi a voler provare come si sta in tre sul palco, si sono esibiti in acustico, ottenendo un grandissimo successo di pubblico.

 

Valerio Negrini

VALERIO NEGRINI Liriche

(Bologna 1946 - Trento 2013). Cresce rivelando uno spiccato estro creativo che lo porterà, dopo il diploma in lingue, a tentare il mestiere del musicista. Buon batterista e cantante autodidatta, guadagna esperienza in varie orchestre da ballo di provincia, covando però in parallelo il progetto di un gruppo "di tendenza" tutto suo. Sono i primi anni '60. Parte così l'avventura di quel complessino di cantina che un paio di anni dopo esordirà discograficamente col nome I Pooh, prima formazione nostrana che porterà al successo non solo cover di brani stranieri ma musica propria. Lasciato l'organico ufficiale della Band nel 1971, non abbandona però la sua funzione creativa e, sebbene non rincorra freneticamente una "visibilità" mondana, Negrini diventa in breve una firma prestigiosa come autore di testi. Comincia a viaggiare molto, avvantaggiandosi del suo parlare correntemente più lingue e non vive assolutamente da poeta eremita. Ai molteplici interessi culturali affianca anche l'entusiasmo per ogni genere di tecnologia, adora il cinema, scrive poesie e novelle umoristiche e si appassiona d'informatica; …insomma non tutto ma di tutto. Si trasferisce stabilmente a Milano con la moglie Paola e un buffo bassotto di nome Leonardo e, proprio all'ombra della Madonnina, insieme ai colleghi Pooh, conosce Saverio Marconi e prende vita il progetto di un grande Musical tutto Made In Italy che sappia sposare il sapore Broadway e la creatività spettacolare del Pop: “Pinocchio”, un'altra esperienza molto stimolante che a Negrini mancava!

 

Pierluigi Ronchetti

PIERLUIGI RONCHETTI Testo

È nato a Modena . Giornalista professionista e critico cinematografico, laureato in filosofia all’Università di Bologna. Ha scritto per “Il Resto del Carlino”, “Avvenire”, “Tempo Illustrato”, ed è stato il primo direttore dei programmi di Telemilano da cui è nata Canale 5, dove ha condotto “Polvere di Stelle”, una trasmissione di attualità cinematografica. È fra i fondatori della rivista “Ciak” e ha lavorato a “Tv Sorrisi e Canzoni” di cui è stato direttore responsabile per otto anni fino al 2002. È stato per due anni presidente dell’E.T.M.A. (European Television Magazine Association). Come autore televisivo ha lavorato per Canale 5 (“C’eravamo tanto amati”, “Scherzi a parte”), Rete 4 (“Quarant’anni di Sorrisi”), e Rai Due (“Gran Premio della Fiction di Saint Vincent”). Ha scritto un libro su Claude Lelouche per la collana “Il Castoro”, “Storia d’Italia. Da Mike Bongiorno in poi” assieme a Luca Goldoni e, con Andrea Bosco, “Pochaontas e le altre”, una serie di ritratti al femminile dell’epopea western. Con “Pinocchio”, di cui è autore dei testi insieme a Saverio Marconi, torna ad un suo amore giovanile: il teatro.

 

Gabriele MoreschiGABRIELE MORESCHI Scene

Nato a Jesi nel 1970. Diplomato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Urbino nel 1995. Dal 1994 al 2000 lavora per il Rossini Opera Festival di Pesaro in qualità di macchinista – costruttore per opere come “L’italiana in Algeri” di Dario Fo, “Semiramide” di Hugo De Ana, “Guglielmo Tell” di P. L. Pizzi, “Cenerentola” di L. Ronconi, “Le Siège de Corinthe” di M. Castri e Balò. Dal 1996 lavora per la Compagnia della Rancia in qualità di capo macchinista per i musical “Cantando sotto la pioggia”, “Sette spose per sette fratelli”, “Dance!”. Dal 2001 ad oggi ricopre il ruolo di direttore tecnico negli spettacoli prodotti da Compagnia della Rancia; è stato direttore tecnico anche per il musical “Flashdance” prodotto da Stage Entertainment. Come scenografo firma le scene di: ”Bulli e pupe” regia di F. Angelini, “Jesus Christ Superstar” regia di F. Angelini, “Grease” (sia nell'edizione diretta da di F. Bellone, sia nell'edizione diretta da S. Marconi), “3 metri sopra il cielo” regia di M. Simone, “Il giorno della tartaruga” regia di S. Marconi, “A Chorus Line” regia di S. Marconi, “High School Musical” regia di S. Marconi, “Pippi calzelunghe” regia di F. Angelini in collaborazione con G. Proietti (Teatro Argentina di Roma), “Le Malentendu” opera tratta dal testo di A. Camus con la regia di S. Marconi (Macerata Opera Festival), “Cats” con la regia di S. Marconi, “Rain Man”, con la regia di S. Marconi, “Convention”regia di Fabrizio Angelini, “La fattoria degli animali”, “Sogno di una notte di mezza estate” e “Brava!” regia di Tommaso Paolucci; “Frankenstein Junior” con la regia di S. Marconi, “Aggiungi un posto a tavola” con la regia di F. Angelini; “Cercasi Cenerentola” con la regia di S. Marconi,  “Next to Normal” regia di Marco Iacomelli.

 

Antonio Mastromattei

ANTONIO MASTROMATTEI Bozzetti scenografici originali

Inizia l’attività di scenografo vincendo per due volte il concorso indetto dall’As.Li.Co. riservato ai giovani cantanti e agli studenti della Accademia di Scenografia di Brera, nel 1965 con “Le nozze di Figaro” e nel 1966 con “Il matrimonio segreto”. Spaziando tra vari generi teatrali (balletto, prosa, music hall, operetta e lirica), realizza oltre cento spettacoli rappresentati in alcuni dei più importanti teatri italiani ed esteri. Al Teatro Regio di Parma “La Cenerentola” 1973, “I lombardi alla prima crociata” 1973, “La figlia del reggimento” 1984. Per il Teatro del Festival di Salisburgo il “Convitato di pietra” 1973. Per l’Arena di Verona “La Gioconda” 1980, “Boheme” 1982, “Madama Butterfly” 1999. Per il Festival dell’operetta di Trieste, “La Bajadera” 1985, “Il pipistrello” 1987, “La contessa Mariza” 1989. Da segnalare le partecipazioni ai festival di Bregenz 1975,’76,’79, Wiesbaden 1983, Martina Franca 1984 e Montpellier 1993. Nel biennio 1997/98 collabora con Operama in qualità di set architect per L’Aida rappresentata negli stadi di Amsterdam, Barcellona, Lisbona, Londra, Helsinki e Zurigo Vari altri titoli sono stati rappresentati in prestigiosi teatri quali: il S. Carlo di Napoli, il Regio di Torino, La Fenice di Venezia, l’Opera Royal de Wallonie di Liegi, il Liceo di Barcellona, la Kansai Opera di Osaka, l’Opera di Montecarlo, lo Sferisterio di Macerata con “Tosca” 1983 e “L’Elisir d’Amore” nel 2002, dove inizia la collaborazione con Saverio Marconi.

 

Zaira De VincentiisZAIRA DE VINCENTIIS Costumi

Nata a Napoli, si diploma in scenografia all’Accademia di Belle Arti della sua città. Inizia giovanissima la carriera di costumista presso importanti compagnie di prosa e di teatro lirico collaborando con registi quali L. Angiulli, T. Russo, G. Sepe, G. De Monticelli, G. De Bosio, G. Cobelli, R. De Simone, B. Peak, M. Martone, G. Sammartano, S. Castellitto, A. Zucchi, S. Marconi, F. Angelini. Nel 1999, possiamo citare “Eleonora”, spettacolo inaugurale del Teatro S. Carlo di Napoli e a Vienna il “Don Giovanni” di Mozart, diretto dal M° R. Muti, entrambi per la regia di R. De Simone. Nel 2000 firma i costumi per “Le jongleur de Notre Dame” di Massenet e per “La rondine” di Puccini al Teatro dell’Opera di Roma. Tra i numerosi musical realizzati per la Compagnia della Rancia: “La Cage aux Folles”, “Cabaret”, “Cantando sotto la pioggia”, “Grease”, “Sette spose per sette fratelli”, “Hello, Dolly!”, “A qualcuno piace caldo”, “La piccola bottega degli orrori”, “Bulli e pupe”, “Pinocchio”, “Il giorno della tartaruga”. Nel 2002 disegna per R. De Simone “Eden Teatro” di R. Viviani. Dal 2003 ad oggi firma le opere per R. De Simone “Socrate immaginario“ al Teatro San Carlo di Napoli, ”Falstaff” per il Teatro Piccinni di Bari e “Lo vommaro a duello” per il Teatro Festival di Napoli; con De Monticelli “La cavalleria rusticana “ per Lisbona e la ”Cenerentola” al Teatro Verdi di Trieste, la ”Cenerentola” per Paul Curran al Teatro San Carlo di Napoli e nuovamente sempre con il San Carlo “La cavalleria rusticana” con la regia di Maurizio Scaparro; con Carlo Buccirosso il musical “Napoletani a Brodway”. Nel 2009 cura il make up artist per il musical “Cats”, guida il corso di fashion design dell’Accademia di Belle Arti nel “Così fan tutte” all’Accademia di Santa Cecilia. Nel 2011 si riapre la collaborazione con l. De Fusco e per il Teatro Festival a Napoli progetta i costumi di “Antigone” di V. Parrella e “Antonio e Cleopatra” di W. Shakespeare per il quale vince il premio Le Maschere del Teatro per i migliori costumi; con A. Koncialosky “La bisbetica domata“, “Il sindaco del rione sanità” per la regia di M. Sciaccaluga. Con il teatro Nazionale Mercadante firma i costumi di “Orestea” per la regia di L. De Fusco. Nel 2007 inizia la sua carriera di docente presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove per alcuni anni è docente a contratto nel corso di fashion design, dal 2011 è docente a Torino di Costume per lo Spettacolo, dal 2012 è docente a Napoli di Costume Design nel biennio specialistico di costume.

 

Fabrizio AngeliniFABRIZIO ANGELINI Coreografie

Debutta in teatro come attore in “Cirano”,con Gigi Proietti. Diplomatosi presso l'Accademia Nazionale di Danza, ha lavorato nel Corpo di Ballo dell’Opera di Roma e del San Carlo di Napoli. Performer in “A Chorus Line”(Paul), “The Producers” (Carmen Ghia), “Cantando sotto la pioggia” (Dexter), “West Side Story”, “Grease”, “Beati voi!”, “Forza venite gente”, “Di nuovo buonasera”, “Aggiungi un posto a tavola”. Regista-coreografo di “Nunsense”, “Bulli e pupe”, “Jesus Christ Superstar” (Compagnia della Rancia),Aggiungi un posto a tavola”(Compagnia dell’Alba), “Francesco: il musical”, “80 voglia di… ’80!”, “Pippi Calzelunghe”, “Aladin”, “W Zorro!”. Regie: “Rent”, (N. Mantovani), “Tablò” (Badminton Theatre-Atene), “La canzone di Pierotto”, “Trasteverini”e E non finisce mica il cielo…”, tutti di G. Vergoni, “Arsenico e vecchi merletti”. Coreografie: “The Producers”, “Cantando sotto la pioggia”, “La piccola bottega degli orrori”, “Brachetti in techincolor”, “Sette spose per sette fratelli”, “Hello, Dolly!”, “Pinocchio”, “Tutti insieme appassionatamente”, “Cabaret”, “Il giorno della tartaruga”, “Don Pasquale”, e poiNine”e“Sept filles puor sept garcons” alle Folies Bergére di Parigi(tutti per la regia di S. Marconi); “Serata d’onore”eDi nuovo buonasera”, regia G. Proietti; “Gardaland”e “Rainbow Magic Land”; “Gli uomini sono tutti bambini”, “La storia di Zazà”, “Gastone”, “La strada”, “Musicanti”, “Il borghese gentiluomo”, “Rosemarie”, “Joseph”, “La tragédie de Carmen”, “I compromessi sposi”, “Sweeney Todd”, “Robin Hood”, “Non si sa come”, “Brava!”, “Servo per due”con registi quali Garinei, Sepe, Venturiello, Insegno, Pressburger, Buccirosso, Lo Monaco, Paolucci, Favino. È stato regista residente per Stage-Enterteinment de “La Bella e La Bestia” e di “Mamma Mia!”.

 

Marco IacomelliMARCO IACOMELLI Supervisione musicale

Laureato in Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale all’Università degli Studi di Milano, consegue il Master in Regia d’Opera all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Studia composizione e canto al Conservatorio Guido Cantelli di Novara. Lavora per EMI Music Italia e Universal Music Italia ed è consulente per la BMG Ricordi nel progetto di digitalizzazione dell’Archivio Storico Ricordi. Debutta alla regia con “Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams (Teatro Scuola Paolo Grassi). Dirige una riduzione dell’opera “Mr. Emmet takes a Walk” (Teatr Wielki Opera Narodowa di Varsavia, direzione artistica di David Pountney). Con la Compagnia della Rancia firma, insieme a Saverio Marconi, le regie di “Grease”, “Frankenstein Junior” e “Cercasi Cenerentola”. Nel 2013 fonda, insieme ad Andrea Manara eDavide Ienco e con la collaborazione di Compagnia della Rancia e Fondazione Teatro Coccia la STM - Scuola del Teatro Musicale a Novara, della quale è direttore artistico. Prodotto da STM in collaborazione con Compagnia della Rancia, dirige nel 2015 “Next to Normal”.

 

Valerio TiberiVALERIO TIBERI Disegno luci

Nasce a Spoleto, città del Festival dei Due Mondi dove inizia la sua carriera professionale e sboccia la passione per la materia luce in tutte le sue forme ed espressioni. Suoi i disegni luci di numerosi musical prodotti in Italia, tra i quali “Next to Normal”,”Dirty Dancing” ,“Rugantino”, “Ghost”, “Frankenstein Junior”, “Priscilla”, "Gypsy", "Cercasi Cenerentola", "Happy Days", “Cats”, “The Producers”, "Grease", “Cabaret”, “Il giorno della tartaruga”, “Stanno suonando la nostra canzone” “Promesse promesse” “A Chorus Line”, “High School Musical” ed inoltre "Pinocchio - Il grande musical" per il tour in Corea (Seoul Art center), e a NYC. Inoltre in evidenza "The Mission" al Sejong Theater di Seoul e per Stage Entertainment "Flashdance". Nel 2010 il suo debutto al Teatro alla Scala di Milano, per il balletto “Immemoria”. Nel 2014 il suo debutto a Broadway con la produzione italiana di “Rugantino”. Nella danza in evidenza “Serata sacra” ed “Il lago dei cigni” al Maggio Musicale Fiorentino ed “Histoire de Manon” al Teatro alla Scala. Nel teatro d'Opera in evidenza “Les Troyens” al Teatro alla Scala, “Norma” al Teatro Verdi di Sassari per il quale è citato nel libro Light Art in Italy 2011, del “Nabucco” al Teatro Massimo di Palermo, “Le Malentendu” per lo Sferisterio Opera Festival, dell’opera “Il viaggio a Reims” per il Centro di Promozione Lirica Francese e “Il Farnace” al Maggio Musicale Fiorentino. Nel teatro di prosa in evidenza le produzioni del Teatro Eliseo di Roma ed Il Teatro Stabile d’Abruzzo in spettacoli come “Don Giovanni”, “Amleto”, “XII Notte”, “Il piacere dell'onestà”, “Allegre comari di Windsor”, “Costellazioni” ed altri. È light designer per i fashion show di Ermenegildo Zegna e Krizia nelle presentazioni delle collezioni A/I 2015. Sta progettando l’illuminazione della chiesa di San Gottardo adiacente al Palazzo Reale a Milano. Collabora come light designer ai galà di danza “Roberto Bolle & Friends”. È docente al corso per realizzatori luci all'Accademia del Teatro alla Scala. È attualmente co-presidente dell’A.I.L.D. (Associazione Italiana Lighting Designer).

 

Francesco VignatiFRANCESCO VIGNATI Collaborazione al disegno luci

Inizia il suo percorso professionale nel 2004 come tecnico luci del tour “Calma e sangue freddo” di Luca Dirisio. Dopo l‘esperienza del 2004 gli viene affidato il disegno luci del nuovo tour dello stesso. Dal 2006 al 2008 segue i tour del cantante Paolo Meneguzzi sia come disegnatore che come datore luci, e nel 2007/2008 è tecnico luci per il tour “Left and Right” di Francesco De Gregori e nel 2010 con i Litfiba. Nel 2009 firma il disegno luci per il tour estivo “Ale & C. World tour” di Alexia. È suo il disegno luci dei tour 2010 e 2013 di Alexia, del tour 2010 degli Zero Assoluto. Contemporaneamente alle esperienze dei live si forma come tecnico luci teatrale con la Compagnia della Rancia nello spettacolo “Tutti insieme appassionatamente”. Per Compagnia della Rancia è datore luci per gli spettacoli: “Il giorno della tartaruga (2007/08 e 2008/09), “A Chorus Line” (2009), “Pinocchio”, nel quale collabora con Valerio Tiberi al disegno luci (tour internazione in Corea 2009, tour italiano 2009/10, Kaye Playhouse di New York ottobre 2010), “Grease” con la regia di Federico Bellone (2010), “Cats” (2010/11), “Rain Man” (2012/13). Sempre per Compagnia della Rancia è assistente al disegno luci e datore luci per il musical “Happy Days” (2011/2012), per la nuova edizione di “Grease” diretta da Saverio Marconi (2012/13) e per “Frankenstein Junior” (2012/13, 2013/14, 2014/15). Nel 2013 assistente al disegno luci in “Ghost il musical” e “Replay il musical”. È operatore al Festival dei 2 Mondi Spoleto 57° edizione. Nell’estate 2014 è assistente luci dello spettacolo “Roberto Bolle and Friends”. Nel 2015 assistente al disegno luci in “Next to Normal” e firma le luci di Gabriele Cirilli per lo spettacolo “Tale e quale… a me”.

 

Enrico PorcelliENRICO PORCELLI Disegno fonico

Dal 1976 realizza progetti audio con artisti di differenti provenienze musicali, dal jazz al pop, con D. Gillespie, J. Brown, B. B. King, M. Brecker, Art Ensemble of Chicago, T. De Sio, F. Mannoia, A. Bocelli, C. Veloso, dalla contemporanea alla sinfonica con K. H. Stockhausen, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (con la quale collabora stabilmente dal 1983 al 2004), Orchestra sinfonica della Rai e Teatro dell’Opera di Roma. Per il teatro ha lavorato con: G. Proietti in “A me gli occhi”, M. Scaccia in “Pensaci Giacomino”, G. Albertazzi in “Il ritorno di Casanova”, G. Patroni Griffi in “Romeo e Giulietta”. Nei musical: “Del mondo in mezzo ai turbini” con M. Venturiello, “Blood Brothers” regia di V. Molinari, “Delizie e misteri napoletani” di A. Sinagra, “Porci con le ali” regia di G. Lombardo Radice, “Che Guevara” di M. Moretti, “My Fair Lady” e “Victor Victoria” con S. Massimini, “Molto rumore per nulla”, con L. Goggi regia L. Wertmuller, “Bulli e pupe” per la regia di F. Angelini. Per la Compagnia della Rancia ha curato il sound design dei musical “Il giorno della tartaruga”, “A Chorus Line”, “A qualcuno piace caldo”, con A. Gassman e G. M. Tognazzi, “Hello, Dolly!” con L. Goggi, “Pinocchio” con M. Frattini, musiche dei Pooh, anche nel tour internazionale in Corea; “Tutti insieme appassionatamente” con M. Hunziker e L. Ward, “Cats” edizione italiana con coreografie di D. Ezralow, “Rain Man” con Luca Lazzareschi e Luca Bastianello, “Frankenstein Junior” con Giampiero Ingrassia e Giulia Ottonello, tutti per la regia di S. Marconi. Ultimi eventi musicali: sound system design per lo spettacolo “Volevo fare il ballerino” con Fiorello, fonico per le stagioni estive dal 2010 al 2014 alle Terme di Caracalla del Teatro dell’Opera di Roma, fonico per il festival MITO 2011 al Pala Isozaki con l’orchestra e coro del Maggio Musicale Fiorentino, al Mediolanum Forum con la Sudwestdeutsche Philaharminic Konstanz Chor der Bamberger Symphoniker.

 

Michele RenzulloMICHELE RENZULLO Produttore esecutivo

Dopo numerose esperienze come attore ha fondato la Compagnia della Rancia con Saverio Marconi. Da quando questa è approdata al musical, ha sempre svolto il ruolo di produttore esecutivo, affiancandolo al lavoro di traduttore e adattatore dei testi originali e proseguendo l'attività di attore in numerosi spettacoli della compagnia. Nello stesso tempo ha curato l'adattamento delle canzoni per “La piccola bottega degli orrori”, “A Chorus Line” e “La Cage Aux Folles”, “Cabaret”, “Dolci vizi al foro”, “West Side Story”, “Cantando sotto la pioggia”, “Sette spose per sette fratelli”, “A qualcuno piace caldo”, “Bulli e pupe”, “Tutti insieme appassionatamente” e “The Producers”. Sempre per la Compagnia della Rancia è stato autore delle liriche dei musical “Fregoli” e “Dance!”. Ha curato, inoltre, la traduzione dei musical “Grease”, “Hello, Dolly!”. È autore, insieme a Franco Travaglio, delle liriche italiane di “Jesus Christ Superstar”.

 

Davide NebbiaDAVIDE NEBBIA Aiuto regia

Nasce a Roma il 10 maggio del 1986. Inizia a studiare recitazione all’età di 12 anni presso il Teatro Dafne di Roma, diretto da Antonia Di Francesco. Più avanti decide di seguire gli stages tenuti da Chiara Noschese e nel 2008 si diploma presso la scuola di teatro e musical Fonderia delle Arti. Studia recitazione con Edy Angelillo, Simone Colombari e Pierluigi Cuomo. Studia canto con Sabrina Germani, Dino Scuderi e Luca Notari. Fondamentale nella sua formazione come attore è stato l’incontro con Lorenzo Gioielli che lo dirige nel 2007 in “Iressa”, testo vincitore del XXXI Premio Fondi La Pastora e per il quale è aiuto regia in “My Love”. Nel 2008 interpreta Dado nel corto cinematografico “Un colpo di tosse” diretto da Bruno Maccallini ed è protagonista del film di Dodo Fiori “La strategia degli affetti”, esperienza che lo condurrà al prestigioso Shanghai Film Festival 2009 dove è in nomination come Miglior Attore Protagonista. Assiste il regista Duccio Camerini nella messa in scena di “Oedipus On The Top”. Nel 2010, sotto la regia di Federico Bellone, interpreta Roger in “Grease” della Compagnia della Rancia. Nello stesso anno è protagonista insieme ad Amanda Sandrelli dello spettacolo “Nero” scritto e diretto da Lorenzo Gioielli. Nella stagione teatrale 2011/2012 è Ralph Malph in “Happy Days”, musical della Compagnia della Rancia, diretto da Saverio Marconi. Cura la regia del musical “Zanna, Don’t!” prodotto da Officine di Cotone, di cui è direttore artistico dal 2009. Dal 2012 al 2015 è l'Eremita nel musical "Frankenstein Junior". Per Officine di Cotone dirige nel 2015 "Next Fall”.

 

Daniela GorellaDANIELA GORELLA Assistente alle coreografie

Nasce a Trieste e frequenta la Scuola di Ballo del Teatro alla Scala. Entra a far parte del corpo di ballo dello stesso Teatro ma poi passa a collaborare con Aterballetto e Reti Televisive sempre come ballerina. Firma anni dopo le coreografie per Mediaset quali “Mai dire goal”, “Scherzi a parte” e “Le iene”. Incontra Fabrizio Angelini e con lui partecipa in qualità di assistente alle coreografie a “Pinocchio” “Sette spose per sette fratelli”, “Cabaret” e altre produzioni della Compagnia della Rancia. Attualmente è un insegnante di danza presso la Scuola del Musical a Milano. L ‘occasione di lavorare con Fabrizio Angelini e la Compagnia Della Rancia si ripresenta proprio con “Pinocchio”: è molto contenta!

 

Emanuele CarlucciEMANUELE CARLUCCI Collaborazione al disegno fonico

Inizia la sua carriera professionale collaborando come assistente fonico con Nostra Signora Srl per gli spettacoli "Pentesilea", "La figlia di Iorio" e "Pinocchio" con Carmelo Bene. Nel 2001 inizia la collaborazione con la Compagnia della Rancia. Debutta con lo spettacolo "Hello, Dolly!", con Loretta Goggi diretto da Saverio Marconi, prosegue con "Bulli e pupe" per la regia di Fabrizio Angelini e poi "Pinocchio" diretto da Saverio Marconi. Tra il 2002 e il 2005 segue i tour italiani di "Notre Dame de Paris" e "Tosca amore disperato" prodotti da David Zard. Firma nel 2006 il disegno audio di "Un po' prima della prima" diretto da Claudio Insegno. Segue come fonico il tour di "Vacanze romane" prodotto da Music 2, per la regia di Pietro Garinei e "Actor Dei" prodotto da Sound & Co Music Entertainment. Dal 2007 continua a collaborare come fonico con la Compagnia della Rancia per i tour italiani di "Grease" diretto da Federico Bellone, "Jesus Christ Superstar" per la regia di Fabrizio Angelini, "Pinocchio" e "High School Musical". Nel 2010 firma il disegno audio del musical "Flashdance" prodotto da Stage Entertainment srl per la regia di Federico Bellone, seguendo anche il tour italiano come fonico. Segue il tour di "Happy Days" diretto da Saverio Marconi nella stagione 2010/11. Tra il 2011 e 2015 collabora alla stagioni estive del Teatro dell'Opera a Roma, firma il disegno audio dell'opera rock "Salvatore Giuliano" e del musical "Cenerentola" prodotto dalla Compagnia della Rancia.
Un ringraziamento speciale va ad Enrico Porcelli e Carlo Marchiori suoi amici e maestri.

 

Carla AccoramboniCARLA ACCORAMBONI Riallestimento costumi

Si diploma all’Accademia di Belle Arti di Napoli e il primo lavoro è con Peppe e Concetta Barra per i costumi de “La canzone di Zeza”. È costumista per il teatro con Mario Scarpetta, Luisa Conte, Renato Carpentieri, Giuseppe Rocca. Costumista e assistente in Rai per i programmi “Telefono giallo”, “Big”, “Carmen San Diego”, “Un posto al sole”. Si specializza come realizzatrice di maschere, costumi ed elementi scenografici in gommapiuma, collaborando a lungo con gli scenografi Alida Cappellini e Giovanni Licheri per programmi televisivi di successo come “Domenica in” o “Partita doppia” di Pippo Baudo. Collabora nella realizzazione delle scene disegnate da Mimmo Paladino per la messa in scena dello spettacolo “Ortus Conclusus” di Mario Martone. Annovera altre collaborazioni con registi e scenografi come Lele Luzzati, Nicola Rubertelli, Bruno Buonincontri e con lo Sferisterio di Macerata. Per il cinema è assistente di Gabriella Pescucci ne “Il barone di Munchausen”. Dal 2005 si dedica al teatro dei burattini con Ada Borgiani per Rancia Verdeblu. Con la Compagnia della Rancia ha firmato scene e costumi per “Variazioni enigmatiche” con la regia di Gabriela Eleonori, i costumi di “Rain Man” per la regia di Saverio Marconi, di Frankenstein Junior, per la regia di Saverio Marconi e la regia associata di Marco Iacomelli, “Cercasi Cenerentola” con la regia di Saverio Marconi e Marco Iacomelli. Suoi i costumi per l’opera “L’elisir d’amore” per la regia di Saverio Marconi al Teatro Fortuna di Fano.